Studenti di musica: tanti costi, ma c’è un modo!

orchestra2E se, per ipotesi, un giovane musicista di talento dovesse essere accettato in un conservatorio italiano? Quali spese ci sono da affrontare? Qual è il budget mensile da considerare, specialmente se fuori sede, per una sopravvivenza certamente non all’insegna del lusso, ma di certo dignitosa nella città o nel comune dove si è scelto di studiare?

I costi sono molti, e più alti di quelli di uno studente universitario qualsiasi: le residenze fornite dagli istituti, dove presenti, sono molto più piccole di quelle degli altri atenei italiani, sono molto ambite e pertanto c’è molta concorrenza; va quindi calcolato sempre anche il costo di un alloggio. Va poi considerato che diversamente da altri colleghi studenti, in questo caso ci sono da acquistare non solo libri di testo e cancelleria, ma materiali specifici per musicisti: spartiti, carta da musica, “pezzi di ricambio” (per voler essere generici) per il proprio strumento: corde, ance, bacchette e così via.

Come direbbe un personaggio famoso di “Guida galattica per autostoppisti”, “Niente panico!”. La soluzione, infatti, c’è. E passa proprio dal computer, quello strumento indispensabile per lo studio del musicista contemporaneo.

Attraverso internet, e con un po’ di perizia (fondamentale se non ci si vuole ritrovare con un pugno di mosche in mano, letteralmente), è possibile fare investimenti oculati, per di più divertendosi: lo scopo finale è quello di mantenersi agli studi sfruttando il catalogo di giochi online di un casinò virtuale come nuovacasino.it in una maniera intuitiva. Dopo aver familiarizzato con i giochi del catalogo un po’ alla volta si potrà giocare qualche decina di centesimi di euro a quello o quelli che si preferiscono: che si tratti di slot o giochi da tavolo, la scelta è libera!

Il consiglio sulle piccole puntate non deve sembrare random: gli studenti di oggi non hanno tutta questa disponibilità di cash, e l’approccio così poco per volta permetterà di gestire meglio le proprie (magre!) finanze. Le vincite magari saranno meno sostanziose, ma saranno costanti: un’entrata sicura che aiuterà a mantenersi agli studi, anche se non si dovesse avere accesso alle borse di studio garantite da ogni conservatorio.

Post A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *